giovedì - 12 dicembre 2019

array(1) { [0]=> string(7) "Cronaca" }

La roulette russa del TAR colpisce ancora: “Sospeso l’annullamento delle elezioni comunali di Siracusa”

Sia chiaro, qua tutti fanno il proprio dovere  e lo fanno anche bene, giudici, avvocati e persino i ricorrenti: è il sistema che appare tutto sballato. Qualche giorno fa la bomba della sentenza della prima sezione del TAR di Catania che accoglieva il ricorso dell'avvocato Paolo Ezechia Reale annullando le elezioni di sindaco e consiglio comunale di Siracusa svolte nel giugno 2018. Ieri il decreto del presidente del CGA che a sua volta accoglie il ricorso del sindaco "annullato per finta" Francesco Italia (assistito dagli avvocati Giuseppe Berretta, Gianluca Rossitto, Giovanni Mania) e sospende la sentenza che lo aveva fatto decadere insieme a tutto il consiglio comunale. Per saperne di più bisognerà attendere il "merito" nella Camera di Consiglio già fissata per il prossimo 15 gennaio. Nel frattempo Italia torna sindaco. Insomma, un manicomio!
array(1) { [0]=> string(7) "Cronaca" }

Il Prof. Beppe Condorelli conferma: “Querelare Sudpress porta male”

Caro Direttore, querelare SUD, e chi commenta, porta veramente male: per quel che mi riguarda cito Licandro e Scavone; per quel che ci (Lei e me) riguarda, il padre di tutti i querelatori, cioè Giacomo Pignataro da Caltagirone...
array(1) { [0]=> string(7) "Cronaca" }

Luca Sammartino, ora indagato, lo scorso febbraio ci ha chiesto 50 mila euro…per la sua immagine

Ormai è un refrain, a quanto pare non porta bene citare Sudpress: alla fine in aula, ed alla sbarra, ci finiscono loro e finalmente cominciano anche a risarcirci per la loro arroganza e temerarietà di voler tentare di zittire chi racconta, documentandolo, il contesto in cui si sviluppa la gestione della Cosa Pubblica in questa terra. Il 21 novembre 2018 avevamo semplicemente rilevato che l'allora vice sindaco di Misterbianco Carmelo Santapaola, arrestato nell'ambito di una complessa indagine che poi porterà addirittura allo scioglimento per mafia del comune, era l'uomo di riferimento del deputato regionale Luca Sammartino, console renziano in Sicilia, che proprio a Misterbianco aveva ottenuto un risultato elettorale strabiliante. La cosa aveva inquietato il giovane campione di preferenze che ci ha citato in sede civile chiedendoci 50 mila euro per risarcire la sua immagine turbata. A distanza di un anno la notizia dell'indagine che lo accusa di ben 11 casi di corruzione elettorale indagandolo insieme ad altre 12 persone. Auguri per la sua immagine, noi intanto ci vediamo in tribunale.

Giorno di festa all’Università di Catania: stabilizzati 140 lavoratori precari

E questa è una bella notizia. Hanno firmato stamattina il contratto a tempo indeterminato. Il rettore Francesco Priolo: «Oggi è il giorno dell’appartenenza: dopo tanti anni di precariato abbiamo dato piena dignità a 140 lavoratori e lavoratrici»

Mafia: anche il supergarage di via Cimarosa era “Cosa Nostra”, sequestrato a “Penna Bianca” già reggente del clan Ercolano

Chi almeno una volta non ha parcheggiato nel supergarage di via Cimarosa per andare a far compere nella vicina via Etnea senza immaginare di contribuire così agli affari di Cosa Nostra? Su proposta della Procura della Repubblica, i Finanzieri del Comando Provinciale di Catania, in collaborazione con il Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata (S.C.I.C.O.), hanno eseguito un provvedimento di applicazione di misura patrimoniale, emesso dal Tribunale etneo, Sezione Misure di Prevenzione, finalizzato al sequestro di 2 attività commerciali per un valore complessivo di circa 2 milioni di euro, ritenute di proprietà di Antonio TOMASELLI (classe 1966), inteso “penna bianca”, già reggente della famiglia “Ercolano”, attualmente recluso in carcere dal novembre del 2017. IL VIDEO DELL'OPERAZIONE

Scoppia l’incredibile affaire ultra milionario “ERSU-Hotel Costa”: intervento del CODACONS

Con una richiesta di accesso agli atti e conseguente audit ispettivo, l'associazione nazionale dei consumatori CODACOS interpella le autorità competenti su uno dei casi più inquietanti che coinvolge la comunità catanese: L'Hotel Costa, adibito a residenza universitaria con oltre 300 posti per studenti, risulta affittato dall'ERSU di Catania che paga 1 milione all'anno senza utilizzarlo dal...2009. Segnalata anche l'enorme mole di parcelle legali suddivise in singoli incarichi per lo stesso contenzioso che sommati superano di molto il limite dei 40 mila euro oltre il quale occorrerebbe quanto meno una selezione pubblica. Una bella gatta da pelare per il neo presidente Mario Cantarella appena nominato e ancora neanche insediato.

“Basta con i “salvatori” stranieri che poi scappano con i nostri tesori”

É il patron dell'azienda catanese Flazio.com, leader nazionale nel settore della realizzazione e gestione di siti web a lanciare l'ennesimo allarme. Flavio Fazio ha incontrato il ministro per il Sud Giuseppe Provenzano facendosi portavoce di un'urgenza di cui ha dato conto sulla sua pagina FB e che riportiamo per la rilevanza che riveste l'apertura di una riflessione: "Ci siamo confrontati su uno dei temi più caldi per la nostra amata Sicilia, quello del fenomeno migratorio delle giovani menti che portano la loro passione e voglia di fare all'estero, lasciando così la propria terra che annaspa e resta nelle mani di chi, invece di proporre soluzioni e idee costruttive, si limita ad aprire le porte ad aziende straniere."

“I mosaici storici della città di Catania stanno sparendo”, la denuncia di Alfio Lisi

Certo, in una città devastata da anni di criminalità politica ed amministrativa, cosa vogliamo che siano i "mosaici storici" che scompaiono? È invece è proprio la somma di tante piccole mancanze che determina la miseria generale. Alfio Lisi, con la sua sigla Free Green Sicilia, rappresenta una delle purtroppo poche voci che instancabilmente continuano a lanciare allarmi, spesso inascoltati dalle autorità competenti, sui casi si degrado del nostro patrimonio ambientale e storico. Stavolta si concentra sui "mosaici storici", in particolare quelli che impreziosiscono i selciati della Villa Bellini, vere opere d'arte, che rischiano di sparire nell'indifferenza delle autorità competenti a preservarli. Si chiede la protezione, il restauro conservativo e l'imposizione del vincolo monumentale quali beni culturali. 

Il Mago Dimis torna con l’appuntamento “È Natale per tutti”

Il Mago Dimis, reduce dal successo del primo Sicily Magic Fest, torna con l'appuntamento annuale degli spettacoli solidali per gli ospedali e le periferie del territorio. Il cartellone di “È Natale per tutti” quest’anno parte il 17 dicembre dal reparto di Pediatria dell’ospedale Garibaldi Nesima. “Il Natale è un periodo da passare in famiglia e in spensieratezza - afferma il Mago Dimis - ma non per tutti questo è possibile. L’idea è quella di portare un sorriso là dove il sorriso a volte non c’è”. Si continuerà il 21 dicembre con il Centro Sociale del Comune di Viagrande: appuntamento nuovo, che l’illusionista catanese ha voluto offrire al Comune dell’hinterland etneo che da due anni ospita la sede dell’Associazione di promozione sociale Dimis Eventi Magici. Poi sarà la volta, il 22 dicembre, dello spettacolo per il pranzo di Natale dei bambini della Comunità di Sant’Egidio. A seguire il Policlinico Gaspare Rodolico con i bimbi del Day Hospital dell’Oncologia Pediatrica e il 3 gennaio con la pediatria del Cannizzaro. Il cartellone solidale si chiuderà il giorno dell’Epifania presso i locali dell’oratorio della parrocchia Santa Maria della Salute a Picanello. In mezzo, come ogni anno, gli appuntamenti con i ragazzi delle scuole di Librino.

Morta la matricola 5506: grazie Piero Terracina

Un'altro pezzo della memoria dell'orrore che si perde e sono perdite immense: perché "se è accaduto una volta può accadere di nuovo", per dirla con Primo Levi, grande narratore nella Notte della Storia. Ieri si è spento 91enne Pietro Terracina che a soli 15 anni finì con tutta la sua famiglia, 8 componenti che furono tutti trucidati nel lager nazista di Auschwitz con l'unica colpa di essere di origini ebraiche. Il suo testamento: "Qualsiasi cosa accada, non rinunciate alla vostra dignità". I sopravvissuti alla furia fascista restano monumenti incrollabili, baluardi imperituri a difesa dell'Umanità.

Le sardine catanesi nelle immagini di Antonio Arcoria per Sudpress

Come ogni fenomeno, lo osserviamo e lo raccontiamo, con opinioni discordanti all'interno delle nostre tre redazioni. Certo, ogni movimento di popolo, al di là di episodici opportunismi vecchi come il cucco sempre pronto a saltare sull'ultimo carro, o scatoletta che sia, possono entusiasmare, soprattutto gli ingenui che così si credono innocenti. Il dubbio forte è che risulta difficile pensare di poter contrastare il populismo con l'ultra populismo e tutto questo fragor di piazze lascia perplessi e preoccupa non poco. Vedremo come andrà a finire, intanto le immagini di ph Antonio Arcoria che per Sudpress piazze, angoli e corridoi comincia ad indagarli col suo obiettivo...(PDR)

Con i fondi regionali i cittadini possono scegliere un progetto per Catania: VOTIAMO SU FACEBOOK

In ogni caso fatelo subito perché c'è tempo sino al 12 dicembre per esprimere la propria preferenza, ed una volta che possiamo farlo.... Noi abbiamo scelto: ci piace, e sosteniamo, il progetto per la realizzazione di un percorso artistico che dal porto di Catania (Terminal Cruise Crociere) conduca alla zona della pescheria lungo la via Dusmet e dalla piazzetta della Civita, Largo 17 agosto (che sarà riqualificata), arrivi alla via Vittorio Emanuele sino al Palazzo della Cultura, che sarà così incentivato ad ospitare mostre di livello sempre più importante a tutto beneficio anche dei siciliani. Al contempo, anche gli operatori commerciali saranno invogliati ad alzare la qualità delle loro proposte per soddisfare un mercato tutto da scoprire. Una magnifica tenaglia, un percorso che servirà soprattutto a rendere maggiormente produttivo per la città lo straordinario afflusso di oltre 270 mila crocieristi previsto nel 2020, e sarà un bel modo per adeguare Catania alle grandi capitali europee con importanti opere di Urban Art realizzate dai più quotati artisti internazionali. Votiamo il progetto su Facebook, ci vuole un attimo.

La finta raccolta differenziata all’aeroporto Fontanarossa

Sembra proprio che all'aeroporto di Catania non si riescano a fare le cose per bene. Non bastavano i dati "record" che disegnavano un successo estivo inesistente dello scalo etneo. Adesso, a quanto pare, fanno anche la finta raccolta differenziata dei rifiuti.

In Sicilia tutto pronto per gli eventi artistici del periodo natalizio

Da Palermo a Catania, da Agrigento fino a Messina, ogni parte della Sicilia verrà animata da oltre 500 attività culturali nel periodo di Natale. É stato infatti presentato dall'assessore regionale allo Sport, Turismo e Spettacolo Manlio Messina al Palazzo della Regione di Catania, il programma che valorizzerà il patrimonio artistico e culturale della Sicilia perchè, come recita il motto della manifestazione "in Sicilia ogni evento è un Evento".

A Catania la prima sardina pluri indagata

...che commentiamo a fare?

Clamoroso a Giurisprudenza: sconfitto il gruppo del Decano Di Cataldo, Zappalà eletto Direttore con il voto decisivo di…Lucio Maggio

"Eppur si muove...", nella fase probabilmente più delicata e decisiva dell'antico ateneo catanese cominciano ad accadere piccoli episodi che, saputi leggere, aprono qualche spiraglio. La notizia principale, quella "apparente" è che è stato eletto il nuovo Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, il prof. Salvatore Zappalà. Ma quelle più gustose sono le notizie a latere che, come sempre, vi raccontiamo...

Sabato 7 nella maestosa basilica di San Nicolò l’Arena prima nazionale de “Il Paradiso di Dante”

La monumentale e maestosa chiesa di San Nicolò L’Arena sarà il palcoscenico naturale dell’atteso spettacolo “Il Paradiso di Dante”, unica rappresentazione fino ad oggi, scritto e diretto da Salvatore Guglielmino, che debutterà in prima nazionale sabato 7 dicembre, ore 21.00, e domenica 8 dicembre, ore 18.00, con il patrocinio del Comune di Catania, dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo per una produzione Compagnia degli Eventiin collaborazione con l’Associazione Esclarmonde.

Camera di Commercio, ecco gli “indispensabili” pareri legali da 10.000 euro. Di soldi pubblici

La prima domanda: ma con i loro soldi privati i signori componenti della Giunta della Camera di Commercio del Sud Est Pietro Agen, Salvatore Politino, Riccardo Galimberti, Salvatore Guastella, Filippo Guzzardi, Giovanni Pappalardo e Vincenza Privitera avrebbero pagato quasi 10 mila euro per questi pareri? E la Seconda domanda: ma perchè al momento di deliberare la liquidazione di queste parcelle il Segretario Generale Rosario Condorelli e l'Ufficio Assistenza Organi della Camera di Commercio hanno abbandonato la seduta? Intanto leggiamoli insieme questi pareri...

SAC Service: CdA gratuito ma “rimborsato”

La SAC Service è una società interamente controllata dalla SAC Aeroporti di Catania a sua volta sottoposta alla direzione e controllo della Camera di Commercio del Sud Est che, dall'insediamento nel settembre 2017 della governance presieduta da Pietro Agen le ha imbottite entrambe di propri "riferimenti", trasformandole in veri e propri "poltronifici" utili ad allargare il raggio di influenze con affidamenti, sponsorizzazioni, consulenze e incarichi per milioni di euro. Il caso SAC Service è poi emblematico, per tanti motivi...

Dissesto del call center di Paternò QE’: arresti e sequestri

Importante operazione dei Finanzieri del Comando Provinciale di Catania che, su disposizione della Procura etnea – con la collaborazione della Guardia di Finanza di Brescia e di Milano - hanno dato esecuzione a un’ordinanza applicativa di misure cautelari nei confronti di due soggetti (1 agli arresti domiciliari e 1 interdittiva) nonché a un decreto di sequestro preventivo per 2,4 milioni di euro, emessi dal G.I.P.  per effetto delle investigazioni coordinate dal Gruppo Tutela Economia della Guardia di Finanza di Catania sul dissesto e sul fallimento della “QE’ S.R.L.” di Paternò: milioni di tasse evase, truffe sui contributi e centinaia di licenziati. È scritto nel comunicato diffuso dalle autorità: "Uno dei dissesti aziendali che più ha impattato sul tessuto economico-sociale del territorio etneo".

Dusty ferita dal sequestro accusa lo Stato canaglia che non paga e pretende

Rossella Pezzino de Geronimo, amministratrice unica dell'azienda leader nel settore dei rifiuti, è rimasta molto turbata dal provvedimento di sequestro di 2,3 milioni che ha colpito l'azienda che ha fondato oltre 40 anni fa: "Io sono abituata ad andare sui giornali per le cose belle che faccio, mai avrei pensato di finirci per una cosa simile, abbiamo sempre pagato tutto mentre lo Stato continua a non pagarci, siamo vittime di leggi ingiuste e pericolose per le imprese sane che fanno i salti mortali per onorare i loro impegni."

“ODIO GLI INDIFFERENTI”

“Odio gli indifferenti. Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L’indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti."

ConfCommercio, ConfEsercenti, Coldiretti e CIA aumentano le tasse camerali alle imprese catanesi, ragusane e siracusane

La Camera di Commercio "colpisce ancora". Durante la riunione del Consiglio Camerale, presieduta l'altro ieri pomeriggio dal noto Pietro Agen è passata la proposta di aumentare del 70% il tributo camerale. Tradotto? Un aumento delle imposte sulle imprese del territorio. Ad opporsi solo i consumatori del CODACONS, ConfIndustria, ConfCooperative e CNA, che abbandonano l'aula al momento della votazione. Tra la grande questione "aeroporto" e le insofferenze ormai impossibili da tacere, facciamo un resoconto di questa assemblea densa di avvenimenti.

Privatizzazione Fontanarossa. Agen: “Procedura di una trasparenza incredibile”. Ma dove?

Quando si parla di questioni che riguardano, o meglio, intaccano l'economia del nostro territorio bisogna stare sempre molto attenti. Non ci si può fidare al 100%. È importante capire chi sono i soggetti coinvolti, i loro obiettivi e quali conseguenze subirà la comunità cittadina. E soprattutto, capire se i loro progetti siano in linea con il principio della trasperenza e della legalità.

Il Principe Umberto e la succursale fatiscente: ma in caso di emergenza che si fa?

SUCCURSALE PRINCIPE UMBERTO SUDPRESS
Quelle che pubblichiamo non sono immagini di una struttura abbandonata ma di una scuola catanese "regolarmente" in servizio: l’Istituto Corridoni-Meucci.

La succursale del Liceo Principe Umberto in condizioni fatiscenti. Interviene il Codacons

Il Codacons chiede di verificare con urgenza i rischi per la sicurezza e di valutare la chiusura, ed annuncia esposto in procura.

Indagini GdF, le precisazioni della Dusty: “Siamo perfettamente in regola”

Ieri la notizia di un sequestro preventivo di 2,2 mln di euro in danno della Dusty per il presunto mancato rispetto della rateizzazione di debiti tributari, oggi la replica dell'azienda catanese:"La nostra posizione con Riscossione Sicilia e con Agenzia delle Entrate è perfetta. Stiamo pagando puntualmente la rateizzazione relativamente al debito maturato”. Nel comunicato si pone l'accento, più volte sollevato anche in sede europea, sull'incresciosa vicenda di uno Stato che non paga i propri debiti ai suoi creditori vessandoli poi con tassazioni assurde. L'ultima beffa l'oltraggio della mancata attuazione nel 2019 della legge che consente alle imprese quantomeno la compensazione dei crediti certificati con i debiti erariali. Con il rischio concreto che, come già accaduto, molte imprese siano costrette a licenziare migliaia di lavoratori.

Catania Multiservizi, spese senza controllo e niente bilanci di previsione

Sembra di leggere la lista delle spese di una famiglia: 2 euro di acqua al Lidl, 2 bottiglie di sgrassatore da Alì, 6 lampadine dal cinese e via dicendo. Invece sono le spese quotidiane della partecipata del comune Catania Multiservizi: senza capitolati d'appalto e senza budget stabiliti, o almeno questo è quello che emerge dall'analisi della sezione Amministrazione Trasparente della partecipata catanese.

Il “Caso Agen” approda in Parlamento. Il deputato Cantone: “Troppe anomalie”

Si alza il livello dell'attenzione su quanto sta accadendo alla Camera di Commercio del Sud Est di cui adesso dovrà occuparsi la Camera dei Deputati ed il governo che dovrà risponderne. Stavolta, dopo i contributi pubblici concessi ai suoi familiari e pareri legali già trasmessi alla Corte dei Conti, il faro viene acceso dal deputato 5Stelle Luciano Cantone che con una interrogazione pone l'accento sulla confermata adesione del presidente Agen alla massoneria, per quanto "assonnato", che sarebbe in contrasto con la legge e lo statuto. Da rilevare, a parte il curriculum sui generis pubblicato sul sito della Camera che non contiene neanche il titolo di studio, anche l'anomalia della mancata pubblicazione delle prescritte dichiarazioni di insussistenza di cause di incompatibilità o inconferibilità.

ECCOLI…ma quanto ne abbiamo scritto…

Enzo BIANCO, Ettore DE SALVO, Pietro BELFIORE, Salvatore NICOTRA, Alessandro MANGANI, Angelo GRECO, Orazio PALMERI, Luigi BOSCO, Rosario D'AGATA, Fiorentino TROJANO, Giuseppe GIRLANDO, Orazio LICANDRO, Angela MAZZOLA, Salvatore DI SALVO, Marco CONSOLI MAGNANO SAN LIO, Natale STRANO, Calogero CITTADINO, Fabio SCIUTO, Marco PETINO, Roberto POLITANO, Maurizio LANZA, Giorgio SANTONOCITO, Angelo VILLARI, Massimo ROSSO, Maurizio TRAINITI, Valentina SCIALFA, Agatino LOMBARDO, Salvo ANDÓ, Fortunato PARISI, Michele GIORGIANNI, Maria Ausilia MASTRANDREA, Clara LEONARDI, Francesco BATTAGLIA, Massimiliano LO CERTO, Stefano SORBINO, Francesco GULLOTTA... IN AGGIORNAMENTO

Dietro le Quinte Arte Contemporanea porta a Palazzo della cultura pezzi unici di Gauguin

Due mostre, un unico biglietto. Opere imperdibili in un percorso che si snoda dalla Cina dell'ultimo imperatore alla Polinesia del buon ritiro di Paul Gauguin. L'Associazione Dietro le Quinte Arte Contemporanea porta a Palazzo della Cultura pezzi unici dell'arte mondiale

Sul “caso Migliore” intervengono gli studenti di Medicina

Sull'incredibile vicenda del chirurgo toracico di fama internazionale Marcello Migliore che al Policlinico di Catania non viene fatto operare e risulta a capo di un reparto svuotato dalla dirigenza dell'Azienda e quindi letteralmente finto, in attesa di capire dove, come e a chi sono stati accreditati gli interventi che è riuscito ad effettuare negli anni scorsi, riceviamo e pubblichiamo la lettera con cui gli studenti hanno deciso di far sentire la propria voce, che poi è quella che, insieme ai pazienti, dovrebbe contare di più.

Camera di Commercio, il deputato 5Stelle Cantone: “Chiariscano la gestione del denaro”

Si alza l'attenzione su una gestione che appare ancora più critica nel momento in cui è stato messo all'ordine del giorno dell'assemblea l'aumento del 50% (più un altro 20%) del contributo imposto alle imprese, facoltà che viene consentita dalla legge solo alle Camere in pre dissesto, con ciò di fatto confessando il disastroso stato finanziario che viene accuratamente mistificato. Il deputato 5Stelle Luciano Cantone: “Agen e Camera di commercio Sud est ci dicano la verità sui conti, perché più di qualcosa non torna e a pagare sono sempre le imprese”.

In evidenza

Copertina

L’Italia, il paese delle meraviglie

È un momento davvero molto delicato per questa Repubblica che ormai fa acqua da tutte le parti. Mentre la crisi di governo più grottesca che si potesse immaginare dipana i suoi riti verso una soluzione che, qualunque sia, aprirà scenari in ogni caso avventuristici e molto probabilmente persino avventurieri, noi per questa vigilia di Ferragosto offriamo ai lettori "adulti" di Sudpress la riflessione con cui apre il nostro youngmagazine Sudlife, con una riflessione della più giovane delle nostre firme, Antonio Catara, 18 anni appena compiuti: forse, mentre noi "esperti e sperti" siamo sempre più confusi e confusionari, provare a capire come i nostri ragazzi guardano a questo nostro paese a qualcosa può servire. Quanto meno a vergognarci. (PDR)

ERSU e la strana storia del “Lodo Arbitrale”

Di storie strane nei dintorni del  mondo universitario catanese ce ne sono, ne abbiamo raccontato e documentate a decine, costano milioni di euro ai contribuenti ed in particolare agli studenti, ma alla fine qualcuno ci guadagna sempre. Quella di cui ci occupiamo oggi è proprio strana e parte, o meglio finisce, con il decreto n.33 del 3 giugno 2019 del commissario straordinario dell'ERSU Catania Alessandro Cappellani. La storia ci pare interessante.

Il Corso Sicilia torna a splendere

In corso la serie di interventi straordinari per ridare dignità ad una parte di centro storico lasciata all'incuria più totale. Il Corso Sicilia verrà riconsegnato alla cittadinanza oggi dopo due giorni di grandi operazioni di pulizia dell'asse viario e dei portici sui quali insistono abitazioni ed esercizi commerciali e di scerbamento delle aree a verde. Un bel segnale, che speriamo non resti isolato

Volley femminile: a Catania l’Italia va a caccia del pass per Tokyo 2020

Nel capoluogo etneo la Nazionale di volley femminile disputerà il girone di qualificazione alle prossime Olimpiadi. Presenti tutte le stelle del team azzurro: grande attesa per la leader del gruppo Paola Egonu.

Speciale

Cronaca

Eventi

Sport

Al voto

Login Digitrend s.r.l